Δ9-Tetrahydrocannabivarin (THCV): potenziale terapeutico per la gestione dell'obesità e diabete.

Δ9-Tetrahydrocannabivarin (THCV) è un composto derivato dalla cannabis con proprietà uniche che lo distinguono dai cannabinoidi più comuni, come Δ9-tetrahydrocannabinol (THC). Il principale vantaggio del THCV rispetto al THC è la mancanza di effetti psicoattivi. Negli studi sui roditori, il THCV riduce l'appetito, aumenta la sazietà e regola il metabolismo energetico, rendendolo un rimedio clinicamente utile per la perdita di peso e la gestione dell'obesità e dei pazienti diabetici di tipo 2. Le distinzioni tra THCV e THC in termini di controllo glicemico, metabolismo del glucosio e regolazione energetica sono state dimostrate in studi precedenti. Inoltre, l'effetto del THCV sulla dislipidemia e sul controllo glicemico nei diabetici di tipo 2 ha mostrato una riduzione della concentrazione di glucosio nel plasma a digiuno rispetto a un gruppo placebo. Al contrario, il THC è indicato negli individui con cachessia. Tuttavia, le proprietà unicamente diverse del THCV forniscono neuroprotezione, soppressione dell'appetito, controllo glicemico e effetti collaterali ridotti, ecc .; pertanto, rendendolo un potenziale candidato prioritario per lo sviluppo di terapie clinicamente utili in futuro. Speriamo che il THCV possa fornire una piattaforma opzionale per il trattamento di malattie potenzialmente letali.


fonte biomedcentral

https://jcannabisresearch.biomedcentral.com/articles/10.1186/s42238-020-0016-7

82 visualizzazioni