La cannabis medica è la risposta al trattamento dei tic motori nei Tourette?


La sindrome di Tourette, un disturbo che coinvolge tic o vocalizzazioni e movimenti involontari e ripetitivi. La sindrome di Tourette viene diagnosticata durante l'infanzia ed è caratterizzata da almeno 2 tic motori e un tic verbale, non necessariamente sperimentati contemporaneamente, della durata di almeno un anno ciascuno e non associati a un'altra condizione medica o abuso di droghe. (1) La Ricerca ha dimostrato che l'uso di cannabis terapeutica può essere utile per i pazienti con questa condizione. La sindrome di Tourette viene spesso diagnosticata in bambini di età compresa tra 3-9 anni. È un disturbo neurologico identificato per la prima volta nel 1885 e si verifica circa 3 volte più frequentemente negli uomini rispetto alle donne. Colpisce i gangli della base, la parte del cervello responsabile del movimento motorio volontario. I tic (o movimenti e suoni involontari) sperimentati dai pazienti possono variare da ricorrenti e brevi movimenti e vocalizzazioni ricorrenti noti come tic semplici a quelli indicati come complessi, che possono comportare quanto segue: Suoni tra cui grugniti, labbra, e parole semplici Ripetendo le parole o le frasi degli altri (ecolalia) Frasi e parole socialmente inadeguate, tra cui parolacce e urla (coprolalia) I tic motori possono variare da smorfie e torsioni facciali a saltare, piegarsi, toccare e saltare I tic motori complessi e complessi possono comportare comportamenti autolesionistici come colpire il proprio viso, mordersi le labbra, raccogliere la pelle, sbattere la testa, tagliare e persino l'auto-castrazione. Questi possono verificarsi fino al 60% di tutti i pazienti di Tourette. (2,3) I tic sono spesso paragonati all'impulso di starnutire o grattarsi un prurito. I pazienti non possono controllarli e cercare di trattenerli non solo può aumentare lo stress ma può peggiorare il tic. Alcuni pazienti scoprono che concentrarsi su un'attività aiuterà a ridurre al minimo la frequenza e la gravità dei loro tic. Non tutti i tic durano a lungo - alcuni possono essere presenti solo per un breve intervallo, mentre altri possono continuare ad accadere per anni. Man mano che i pazienti invecchiano, possono notare che i loro tic si verificano meno spesso. (4) I pazienti con sindrome di Tourette possono anche essere diagnosticati con disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), disturbo ossessivo compulsivo (DOC), depressione, ansia, disturbi del sonno, problemi con controllo e condotta degli impulsi e difficoltà di apprendimento. I farmaci usati per queste condizioni, così come i neurolettici più spesso utilizzati per trattare i sintomi della loro Tourette, possono avere effetti collaterali significativi, incluso un aumento dei tic. (5) Mentre la causa della sindrome di Tourette non è attualmente del tutto chiara, si ritiene che coinvolga in qualche modo i recettori CB1, il che potrebbe aiutare a spiegare perché la cannabis aiuta a ridurre non solo i tic ma anche i problemi emotivi che accompagnano questa condizione. Mentre i neurolettici e altri farmaci usati per trattare Tourette possono spesso avere effetti collaterali negativi e talvolta significativi, gli studi dimostrano che il trattamento con cannabis non ha alcun effetto negativo su attenzione, memoria visiva e verbale a breve termine, intelligenza, apprendimento verbale, tempo di reazione, riconoscimento e informazioni in lavorazione. Infatti, contrariamente ai consumatori sani di cannabis, i malati di Tourette trattati con THC hanno dimostrato un miglioramento sia della percezione visiva che della concentrazione. (6) Nel 1999, è stato condotto uno studio aperto che ha dimostrato che l'uso di una singola dose di THC non solo ha ridotto l'intensità dei tic di un paziente del 70%, ma ha anche fermato la coprolalia di questo paziente, ha stabilizzato il controllo degli impulsi, ha contribuito a migliorare la concentrazione e ha rallentato l'impulso di tic. Un altro paziente ha scoperto che l'assunzione di cannabis insieme ai loro farmaci da prescrizione ha migliorato le sue condizioni meglio di quanto non facesse da solo. Durante questo periodo di prova è stato scoperto che l'uso della cannabis ha contribuito ad aumentare la concentrazione e la capacità di concentrazione di diversi pazienti. È stato anche dimostrato che l'uso del THC aiuta ad aumentare l'efficacia dei farmaci che bloccano i recettori della dopamina, riducendo così il numero e la gravità dei tic sperimentati da un numero di pazienti. I pazienti a cui era stato diagnosticato l'OCB o un comportamento ossessivo-compulsivo hanno riportato un significativo miglioramento dei sintomi correlati a questa condizione quando si utilizzavano la cannabis per aiutare a curare la sindrome di Tourette. (7) Altri miglioramenti rilevati dai partecipanti allo studio includono:


Aumento della qualità della vita

Riduzione degli impulsi di tic (questo è importante perché gli attuali trattamenti farmacologici possono ridurre il tic stesso ma non l'impulso)

Minore compromissione globale (in che modo la condizione influisce sul loro funzionamento psicologico, sociale e professionale) (8)


I pazienti che usano una combinazione di THC e CBD possono sperimentare una riduzione più significativa della frequenza e della gravità dei tic a causa dell'effetto entourage.Il CBD modera gli effetti psicoattivi del THC e aiuta con insonnia, ansia, aggressività e altri fattori scatenanti che stimolano i tic. Può anche aiutare a moderare i fattori che influenzano l'intensità dei tic in alcuni pazienti.(9)


Un altro studio ha scoperto che tra i pazienti che usano la cannabis per la sindrome di Tourette, quelli che l'hanno vaporizzata o hanno usato altre forme di inalazione hanno riportato un miglioramento significativamente maggiore dei loro sintomi rispetto a quelli che usano altre forme di cannabis tra cui THC o THC / CBD tra cui spray orali, oli, e tinture. Ciò è probabilmente dovuto al metabolismo di primo passaggio e all'effetto entourage. Quando è stato intervistato dopo lo studio, l'82% dei pazienti che avevano provato la cannabis ha riportato un miglioramento dei sintomi. (10)



La sindrome di Tourette è una condizione permanente con sintomi che vanno e vengono. Molte persone con questa malattia imparano a gestire i loro sintomi per condurre una vita produttiva e soddisfacente. Mentre non esiste una cura per la sindrome di Tourette, la capacità della cannabis medica di interagire con il sistema endocannabinoide e di lavorare per ridurre al minimo gli effetti di questa condizione offre un vantaggio significativo rispetto ad altre opzioni di trattamento.




  1. https://tourette.org/about-tourette/overview/what-is-tourette/?gclid=Cj0KCQiAovfvBRCRARIsADEmbRJ-JXBGqlSvEVjwILmOSK7oQ5ygta3Fj0uLqTEg3XMr0Kjs8F1XaVEaAv4-EALw_wcB

  2. https://www.ninds.nih.gov/Disorders/Patient-Caregiver-Education/Fact-Sheets/Tourette-Syndrome-Fact-Sheet

  3. https://link.springer.com/chapter/10.1007/978-1-60327-426-5_111

  4. https://www.cdc.gov/features/tourette-five-things/index.html

  5. https://brainfoundation.org.au/disorders/tourette-syndrome/

  6. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5215298/pdf/BN-2013-27-1-294264.pdf

  7. https://www.researchgate.net/publication/233787991_Treatment_of_Tourette_Syndrome_with_Cannabinoids

  8. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5447929/

  9. https://growersnetwork.org/cultivation-resources/marijuana-tourette-syndrome-cannabis-therapy-treatment/

  10. https://growersnetwork.org/cultivation-resources/marijuana-tourette-syndrome-cannabis-therapy-treatment/


75 visualizzazioni