la Western University scopre come le sinergie tra THC, e CBD, modulano gli effetti psicotropi.

Con la Cannabis MEDICA legale , i ricercatori della Western University hanno esaminato il modo in cui il THC, la principale sostanza chimica psicoattiva nella cannabis e il cannabidiolo (CBD), agiscono insieme sul cervello.

È stato precedentemente dimostrato che ceppi di cannabis con alti livelli di THC e bassi livelli di CBD possono causare un aumento degli effetti psicotropi, tra cui paranoia, ansia e comportamenti di dipendenza, il motivo per cui ciò accade non era completamente compreso.

Il dott. Steven Laviolette della Schulich School of Medicine and Dentistry e il suo team di ricerca hanno usato i ratti per studiare il ruolo di una molecola nell'ippocampo del cervello chiamata chinasi, regolata dal segnale extracellulare (ERK) innesca gli effetti neuropsichiatrici del THC.

Per la prima volta in assoluto i risultati hanno dimostrato che esistono meccanismi molecolari mediante i quali il CBD può bloccare gli effetti collaterali correlati al THC. Laviolette afferma che i risultati hanno importanti implicazioni per la prescrizione della cannabis e l'uso a lungo termine della cannabis.

Ad esempio, per gli individui più inclini agli effetti collaterali legati alla cannabis, è fondamentale limitare l'uso a varietà con alto contenuto di THC e basso contenuto di CBD.

Lo studio completo può essere CONSULTATO QUI.



17 visualizzazioni